Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ottoborghicostadeicedri.it/htdocs/administrator/components/com_sh404sef/sh404sef.class.php on line 421

Warning: Creating default object from empty value in /home/mhd-01/www.ottoborghicostadeicedri.it/htdocs/administrator/components/com_sh404sef/sh404sef.class.php on line 421
Itinerari nella Costa dei Cedri

Tu sei qui:

 

Calendario Eventi

 ◄◄  ◄  ►►  ► 
AGOSTO 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Galleria Fotografica Ottoborghi

Galleria Video Ottoborghi

Itinerari

Itinerari nella Costa dei Cedri

Ottoborghi Costa dei CedriAd attendere il visitatore da nord, primo comune Santa Maria del Cedro, è la piana del LAO. Un solo sguardo e l’abbraccio tra i monti del Parco Nazionale del Pollino e l’azzurro del mare del Golfo di Policastro è già avvenuto! Mare, sole, natura dolce e tormentata, un clima invidiabile per buona parte dell’anno, terrazzi fantastici sul mare cristallino, scogliere, lidi e pendii scoscesi, eccellenze del gusto fra cui il cedro, frutto simbolo della sacralità ebraica, e poi tanta cultura, storia e bellezze architettoniche: sono questi gli ingredienti che fanno della Costa dei Cedri una tappa obbligata per il visitatore attento a cogliere il fascino e la bellezza di un luogo in ogni suo aspetto. Trenta chilometri di costa, spiagge immense che si alternano a magnifiche cale e piccole baie.

L’isola di Cirella, postazione strategica del Parco Regionale Marino Riviera dei Cedri. Una corona di monti che tuffano lo sguardo sul mare, quanto mai vicino. Fiumi di grande importanza storica e naturalistica attraversati un tempo da soldati, monaci e carovanieri. Grotte, santuari, conventi. Castelli, torri di avvistamento e dimore storiche. Suggestioni fascinose di cultura e tradizioni millenarie, che rievocano le vie dell’ossidiana ed i passaggi verso lo Ionio battuti dai coloni greci in cerca di scambi commerciali. Una varietà di paesaggi e di vegetazione che raramente può offrirsi in itinerari tanto brevi da poter essere percorsi “seduti a tavola”. In primavera il profumo dei cedri che vengono coltivati per antichissima tradizione. E poi, attrezzature turistiche di prim’ordine.

La Costa dei Cedri è tutta qui, ad un breve tratto dalla Basilicata, con i suoi 80 lidi funzionanti, il porto turistico di 300 posti barca con annesso rimessaggio a Belvedere Marittimo, il realizzando porto turistico a Diamante, le sue 54 strutture alberghiere (alberghi 5-1 stella, posti letto, quasi ottomila ) , una buona qualità di esercizi ricettivi complementari distribuiti fra campeggi, villaggi turistici, bed & breakfast, residenze di campagna, rifugi di montagna, case e appartamenti per vacanze, case per ferie, affittacamere (con una disponibilità di quasi quattromila posti letto). Ed ancora discoteche notturne per i più giovani, cinemateatro al chiuso (funzionante tutto l’anno, con le prime visioni in contemporanea nazionale), spettacolare anfiteatro all’aperto per gli eventi di prosa e musica di grande richiamo. Di straordinaria suggestione, oltre al fantastico mare, gli splendidi boschi, le meravigliose valli, sono i centri antichi rimasti quasi sempre integri nei loro impianti medioevali, con i loro castelli e palazzi signorili a dominare la scena: paesi come musei che raccontano attraverso i loggiati, le lesene, i magnifici portali, i muri dipinti, attraverso il cibo, l’artigianato della tradizione, l’arte, LA LORO IDENTITA’ .